Calendario Eventi

Il 20 Novembre 2018

Pubblicato da redazione



Il dott. Claudio Pandullo ci ha lasciati alla fine di un lungo percorso professionale da protagonista nella sanità e nella Cardiologia triestina e regionale.

dott. Claudio Pandullo Il dott. Claudio Pandullo ci ha lasciati alla fine di un lungo percorso professionale da protagonista nella sanità e nella Cardiologia triestina e regionale.
Cardiologo clinico esperto, grande specialista in tecniche di imaging cardiovascolare, ed in particolare nell’ecocardiografia, certificato dalle maggiori società del settore nazionali ed europee, Claudio ha lavorato dal 1983 in Cardiologia con il prof. Camerini e dal 1986 al Centro Cardiovascolare con il dott. Scardi, prima, con me negli ultimi dieci anni, come fidatissimo e responsabile “vice” direttore.

Ricordiamo un lungo curriculum universitario, come professore a contratto presso l’Università di Trieste, non solo nel Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia e nella Scuola di Specialità in Malattie Cardiovascolari, dimostrando particolare disposizione al trasferimento del suo sapere e della sua esperienza agli studenti e specializzandi.
Ha presieduto per ben 4 mandati l’Ordine dei Medici e Chirurghi di Trieste, rappresentando con competenza ed equilibrio la nostra categoria a livello regionale e nazionale, lasciando un segno indelebile nella storia ordinistica della nostra città.

Claudio lascia un vuoto incolmabile nella sanità e nella cardiologia triestina. Ci ha lasciati un uomo ed un collega perbene con il quale abbiamo condiviso un percorso significativo della nostra vita e da cui abbiamo imparato moltissimo della nostra professione di cardiologi. Ma quello che ricorderemo sempre con piacere ed emozione infinita di Claudio è lo splendido rapporto umano ed empatico che riusciva a costruire non solo con tutti i colleghi, ma soprattutto con i pazienti, a cui si dedicava con grande impegno, sempre ricambiato da tutti con grande stima e riconoscenza.

La sua “pacca sulla spalla”, le sue battute di spirito per rendere più lievi le piccole gravosità quotidiane, la voglia di vita alla quale Claudio si è aggrappato fino all’ultimo sono ormai solo un ricordo, ma continueranno ad accompagnarci per sempre.

Claudio, ci mancherai.

Andrea Di Lenarda e tutto il personale del Centro Cardiovascolare